Stai pensando di ristrutturare il bagno? Parti dai dettagli e scopri come scegliere la rubinetteria del bagno.

È uno degli elementi che caratterizza maggiormente questo ambiente della casa, permette di personalizzare l’arredamento e, se scelta con attenzione, consente anche di risparmiare acqua e di salvaguardare l’ambiente. Selezionare i rubinetti più adatti per il bagno di un’abitazione potrebbe sembrare semplice, ma non lo è. Ecco perché abbiamo deciso di condividere alcuni pratici consigli che ti spiegheranno come scegliere la rubinetteria del bagno.

7 pratici consigli per scegliere la rubinetteria del tuo bagno

1. Scegli accuratamente lo stile del tuo bagno

Selezionare i rubinetti per il bagno è un’operazione propedeutica alla scelta di uno stile ben definito. Se non si parte da questo presupposto sarà molto difficile progettare un bagno che risulti coerente ed esteticamente piacevole.

Il bagno è una delle stanze più intime, dove riusciamo a ricavare dei piccoli momenti di relax durante la giornata, ecco perché i sanitari, i complementi di arredo e gli oggetti contenuti in questo spazio devono convivere in totale armonia. Se l’arredamento del tuo bagno è moderno e minimale la rubinetteria dovrà avere le stesse caratteristiche. Al contrario, se il tuo bagno ha un aspetto rétro dovrai optare per una rubinetteria classica.

2. Attenzione agli attacchi e alle prese

Una volta determinato lo stile che caratterizza tutto l’arredo bagno, arriva il momento di addentrarsi negli argomenti più tecnici. Le due parole chiave che possono correre in tuo aiuto sono praticità ed ergonomia.

Il mercato mette a disposizione una serie di soluzioni mirate che consentono di non rinunciare all’estetica e al design di impatto.

Presta attenzione agli attacchi dell’acqua e ricorda che esistono diverse tipologie di installazione della rubinetteria:

1. A muro: consente di collocare i rubinetti sulla parete del bagno.

2. Sul top: permette di installare i rubinetti direttamente sul top o sul lavabo.

3. A terra: sono casi più particolari. È possibile optare per questa soluzione che prevede l’installazione di tubi al di sotto del pavimento per i lavabi freestanding.

3. Misura la pressione dell’acqua per scegliere il rubinetto perfetto

Misurare la pressione dell’acqua permette di prevedere cosa succederà nel momento in cui si azionerà il rubinetto. Per evitare spiacevoli inconvenienti la pressione dell’acqua dovrebbe essere sufficientemente forte, ma senza eccedere. Ricordati che i rubinetti montati direttamente a parete necessitano di una pressione maggiore rispetto a quella dei rubinetti montati direttamente sul lavandino.

Esistono tre categorie principali di rubinetti tra le quali poter selezionare quello perfetto per il tuo bagno:

1. Rubinetto monoforo con manopole (sempre meno utilizzata).

2. Rubinetto miscelatore monoforo con leva.

3. Rubinetto a tre fori (due manopole separate) che è la soluzione più datata e che sempre più spesso viene sostituita da una delle due tipologie precedentemente citate.

La scelta tra un rubinetto monoforo con manopole o con leva è determinata dal gusto estetico personale, mentre la scelta tra queste due tipologie e il rubinetto a tre fori è quasi obbligata dal fatto che i primi due sono decisamente più pratici ed ergonomici, soprattutto per regolare la temperatura dell’acqua.

4. Tieni in considerazione i materiali della rubinetteria

I rubinetti devono essere di qualità per poter durare nel tempo e resistere all’usura. Considerare i materiali con cui vengono realizzati i rubinetti è un’azione di massima importanza quando ci troviamo di fronte alla scelta della rubinetteria del bagno.

Possiamo dividere le tipologie di rubinetti seguendo due categorie determinate dai materiali:

1. Rubinetti in acciaio o in ottone.

2. Rubinetti con inserti in oro, argento o pietre preziose: soluzioni più ricercate e costose.

5. Presta attenzione alle finiture

Le possibilità di scelta sono numerosissime, infatti esistono diverse finiture, tra le quali citiamo quelle cromate, lucide, opache o satinate.

La finitura è particolarmente determinante perché deve sempre essere coerente con lo stile del bagno, ad esempio si può optare per rubinetti realizzati in materiali colorati, che sono diventati di grande tendenza soprattutto negli ultimi anni.

6. Valuta la quantità di tempo impiegata per la manutenzione

Scegli la tipologia di rubinetteria che necessita della manutenzione minore; una volta acquistata e installata ricordati sempre di prendertene cura. Come:

1. Pulisci periodicamente l’esterno del rubinetto ed elimina gli eventuali residui di calcare dal rompigetto.

2. Utilizza prodotti specifici per mantenere la brillantezza della tua rubinetteria e per eliminare il calcare.

3. In caso di perdite sostituisci le valvole e in caso di malfunzionamenti cambia direttamente la testa e la cartuccia del miscelatore.

4. Se dovessero verificarsi delle perdite di acqua dai tubi flessibili, non esitare a sostituire le componenti danneggiate.

7. Ricordati di non sprecare l’acqua

Al fine di evitare inutili sprechi puoi scegliere miscelatori termostatici. Oppure potresti optare per un rompigetto dal forte potere aeratore. Negli esercizi commerciali la scelta più saggia potrebbe essere quella di adottare un miscelatore con sensore a raggi infrarossi.

Anche in questo caso farsi affiancare da un idraulico esperto è sempre una mossa vincente, perché saprà indirizzarti sicuramente verso le risposte che fanno al caso tuo.

Conclusione

Da un punto di vista tecnico e da un punto di vista di stile, i fattori da tenere in considerazione per scegliere la rubinetteria del bagno sono tanti. Da una parte, per quanto riguarda l’aspetto tecnico, dovrai tenere in considerazione gli attacchi, le tipologie di installazioni e la manutenzione necessaria a fare in modo che il rubinetto funzioni sempre nel migliore dei modi. Dall’altra parte, per quanto riguarda l’estetica, dovrai considerare lo stile del bagno, i materiali e le finiture. Leggendo questa pratica guida, siamo sicuri che troverai una valida traiettoria da seguire per operare le scelte che maggiormente fanno al caso tuo.

Redazione

About Redazione