L’arredo bagno modulare si basa sui concetti di versatilità, componibilità e funzionalità. I mobili componibili si adattano a tutte le esigenze, consentendo di sfruttare e valorizzare al massimo qualunque spazio, dall’ampio bagno padronale fino ai più piccoli bagni di servizio.

Le collezioni componibili di Berloni Bagno offrono la soluzione ideale per ogni ambiente, adattandosi allo stile d’arredo e ai gusti del cliente. Inoltre, permettono di personalizzare l’arredamento secondo stile e carattere scelti.

Come scegliere i mobili bagno modulari: 4 consigli

I mobili modulari garantiscono la massima personalizzazione dell’arredo e sono pensati per soddisfare qualunque esigenza progettuale. Ogni mobile componibile, dalle basi lavabo fino alle basi laterali, sono disponibili in diverse larghezze, altezze e profondità che possono essere messe a punto raggiungendo sempre la misura e lo stile desiderati.

Ecco 4 consigli utili nella scelta del mobile componibile per il bagno:

  • Valutate bene gli spazi a disposizione
  • Scegliete come posizionare i mobili
  • Scegliete i materiali giusti
  • Sfruttate lo spazio in altezza

1. Valutate bene gli spazi

Prima di scegliere il vostro mobile componibile occorre valutare attentamente gli spazi a disposizione. Per un bagno piccolo, ad esempio, si possono scegliere mobili modulari, compatti ma capienti, che consentono di sfruttare al massimo ogni spazio. Valutate in particolar modo il mobile che accoglierà il lavabo, la dimensione e la tipologia dello specchio e, infine, i pensili.

In un bagno ampio i mobili componibili possono essere d’aiuto per aumentare le superfici arredabili, installando per esempio un doppio lavabo e una doppia specchiera. L’importante, comunque, è progettare in maniera mirata l’arredamento prima di scegliere i mobili.

2. Scegliete come posizionare i mobili

A seconda delle dimensioni della stanza da bagno, potete decidere nel dettaglio come e quali tipologie di mobili modulare posizionare. Ad esempio, per sfruttare una parete verticale potrete optare per mensole e pensili sospesi da abbinare al mobile lavabo, che dovranno essere della forma e della dimensione giuste affinché lascino spazio di movimento.

I mobili componibili si adattano a misura di ogni ambiente: basi lavabo, vani giorno, moduli ad ante e cassetti in diverse altezze, larghezze e profondità che ogni volta possono essere utilizzati raggiungendo sempre la misura e lo stile richiesto.

3. Scegliete i materiali giusti

Per il tuo mobile da bagno modulare è fondamentale scegliere correttamente anche i materiali e le finiture. A seconda dello stile dell’arredamento, potrete optare per un’infinita scelta di materiali per i top, dal gres porcellanato all’Astone con lavabi integrati, per passare ai legno solid e Idrolam con lavabi in appoggio.

L’importante è progettare con cura i dettagli, al fine di ottenere un risultato coerente e un bagno dallo stile moderno e minimale.

4. Sfruttate lo spazio in altezza

Con i mobili modulari avete il vantaggio di poter sfruttare lo spazio anche in altezza, mediante pensili, vani a giorno e mensole. Seguite le linee del vostro bagno per sfruttarlo al massimo: infatti, i mobili componibili sono perfetti anche per chi ha spazio in altezza disponibile. Potrete usarli per tenere accessori, asciugamani e gli oggetti più ingombranti come phon e regolabarba.

Arredo bagno modulare: come scegliere il mobile giusto

I mobili componibili sono perfetti per arredare con stile e sfruttare al massimo gli spazi a disposizione.

Grazie a questa tipologia di mobili, infatti, potrete arredare la stanza da bagno con un tocco moderno e pratico senza tralasciare però la funzionalità dello spazio.

Redazione

About Redazione

Leave a Reply